PubMed

RICERCA

 














informazione

Stiamo migliorando la leggibilità del sito. Le pagine aggiornate hanno lo stesso aspetto di questa ed adattano i propri contenuti alle varie risoluzioni degli strumenti multimediali rendendo erbeofficinali.org fruibile anche da smartphone e tablet. L'aggiornamento proseguirà per tutte le pagine. Grazie.

Andare oltre il Biologico: l'Agricoltura Biodinamica

2015 le proposte dell'agricoltura biodinamica per "nutrire il pianeta"

L'Expo 2015 di Milano è un'occasione per approfondire la conoscenza su svariate metodologie agricole attualmente usate.
L'agricoltura biodinamica è uno di questi metodi ed è ampliamente utilizzata in molti paesi fin dal 1924 ed oggi rivalutata anche per la difesa del suolo, dei territori dall'erosione, dalla diminuzione della materia organica e dall'inquinamento.

La biodinamica è vista come prospettiva concreta per far ripartire l'economia del Paese, per creare nuovi posti di lavoro e per difendere il territorio.
Uno studio dell'Istituto Elvetico FIBL, condotto per ben 21 anni su un confronto tra agricoltura chimica industriale, sistema a lotta integrata, biologico e biodinamico, ha fornito un quadro da cui è emerso che il metodo biodinamico è quello che raggiunge le migliori performance di sostenibilità, fertilità e biodiversità.
I suoli biodinamici tendono a non destrutturarsi nel tempo, contrastano la desertificazione, conservano carbonio organico stabilmente. La presenza di una grande biodiversità, rende l'habitat più equilibrato ed efficiente, senza dispersioni di energia, che resta disponibile per le colture. Si stima che la flora presente dei suoli biodinamici sia 9 volte superiore a quella presente nei terreni convenzionali.

Passare ad una agricoltura biodinamica vuol dire andare oltre il biologico, creando sistemi che rispettano l'ecosistema terrestre e che considerano il suolo e la vita come un unico sistema, tale soluzione appare oggi molto valida anche per scongiurare il dissesto biologico (come evidenziato nel 2015 nel meeting organizzato dall'Università Bocconi di Milano).

I terreni coltivati con l'agricoltura biodinamica, infatti, in confronto a quelli gestiti con metodi tradizionali, sono più resistenti all'erosione e al rischio desertificazione fino al 60% in più; reagiscono, inoltre, meglio ai mutamenti climatici perché più forti ed efficienti, tutelano la biodiversità, preservano e consumano meno risorse idriche.

Ape su Timo di A.Tucci - erbeofficinali.org Ci si trova davanti a veri e propri "super suoli" capaci di produrre cibi più sani e più ricchi di proprietà organolettiche che, come oltre 20 anni di studi hanno dimostrato, diventano naturalmente più fertili e resistenti. La loro capacità di ospitare una maggiore varietà di piante, animali e microorganismi, mantenendo un profondo equilibrio ecologico, permette di avere un ecosistema più resistente e capace di affrontare meglio le situazioni di stress come le variazioni climatiche.

Vediamo quali sono le caratteristiche e le differenze tra queste due tecniche agricole:
BIOLOGICA e BIODINAMICA

L'agricoltura biologica

L'agricoltura biologica è un sistema di produzione e di allevamento che ammette solo l'impiego di sostanze naturali, presenti cioè in natura, escludendo l'utilizzo di sostanze di sintesi chimica (concimi, diserbanti, insetticidi).
Tale tecnica di produzione è stata definita a livello comunitario, dal punto di vista legislativo, con un primo regolamento, il Regolamento CEE 2092/91, sostituito successivamente dai Reg. CE 834/07 e 889/08 e a livello nazionale con il D.M. 18354/09 e la nota esplicativa.

L'agricoltura biologica è sottoposta ad una normativa dettagliata che definisce le tecniche produttive al fine di una produzione di alimenti il più possibile naturali, con il minimo impatto ambientale e la minor sofferenza possibile per gli animali allevati.
Viene evitato l'eccessivo sfruttamento delle risorse ambientali esistendo limiti molto ristretti all'uso di sostanze chimiche, fertilizzanti sintetici e di antibiotici nell'allevamento degli animali in modo che venga assicurata anche la salubrità dei loro derivati (es. latte). Viene fatto assoluto divieto dell'uso di organismi geneticamente modificati (OGM).

...continua e leggi tutto

Giugno 2015
Dott.ssa E. De Leo
Biologa Nutrizionista



Precedenti copertine

- La Biodinamica
- La scelta vegetariana

- La storia dell'Ape e del Fiore
- Il Sangue Vegetale
- Cannabis terapeutica
- Erbe alimentari
- Cibo e geni





Indice random del sito erbeofficinali.org

Mappa del sito Convenzioni Nutrizione Intolleranze e allergie Diabete Tutte le erbe L'olio di oliva Annunci di lavoro Omega 3 Preparazioni erboristiche Ricerca Erbe Dott.Nacci MailingList Ebook App per mobile Tea tree Associazione WebMail Skype Pubblicazioni Tutte le immagini Link Argan Banners Curcuma Servizi Klamath Monografie Mangia colorato News RSS Biblio e Crediti Contatti La Stevia I report di Google Iscrizione La Nutrigenomica FAQ Essenze Login Prodotti distribuiti Il Mangostano Eventi Aiutiamoci con i colori