© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 07-05-2015

AGLIO
Allium sativum L.



CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Liliidae
Ordine: Liliales
Famiglia: Liliaceae

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Garlic, Ail, Allium, Knoblauch, Ajo, kaliki, Vitlk, Hvidlg

...altri nomi su Gernot Katzer's Spice pages

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Porrum sativum Reh.

HABITAT
Alcune piante prediligono le zone fresche e ombreggiate lievemente umide (quasi paludose) su terreni relativamente ricchi di sostanze nutrizionali, ma altre preferiscono terreni asciutti (quasi aridi) e caldi specialmente nell'Italia del sud.

DESCRIZIONE BOTANICA
PIANTA ERBACEA PERENNE CON FOGLIE LUNGHE E SCAPO FIORIFERO ALTO FINO A 120 CM- FORTEMENTE ODOROSA. IL BULBO CHE CONTIENE I BULBILLI SI SVILUPPA DOPO LA FIORITURA.

FIORITURA
Marzo e Aprile

COLORI NEI FIORI (perlopiù petali e corolla)
________ BIANCO


PERIODO BALSAMICO
Agosto

DROGA UTILIZZATA
BULBILLI O SPICCHI FRESCHI

SAPORE
ACRE-PICCANTE

PRINCIPI ATTIVI
Alliina, allicina (in bulbi schiacciati), disolfuro di diallile (odore caratteristico), ajoene vitamine A B C garlicina sali minerali olio essenziale.

TOSSICITÀ
BASSA

CONTROINDICAZIONI
IN SOGGETTI SENSIBILI PU CAUSARE DISTURBI GASTROINTESTINALI COME NAUSEA, VOMITO, GASTRITE, DIARREA E RIACUTIZZAZIONE DI ULCERA PEPTICA. NON UTILIZZARE IN CASO DI ANEMIA, IPOTIROIDISMO, ULCERA O GASTRITE E PRIMA O DOPO INTERVENTI CHIRURGICI.

AVVERTENZE
SENTIRE IL PARERE DEL MEDICO PER SOGGETTI IN TERAPIA CON ANTICOAGULANTI E ANTIAGGREGANTI PIASTRINICI [POTENZIA LEFFETTO]

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
ASPIRINA
FARMACI ANTICOAGULANTI
FARMACI ANTINFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS)
SAQUINAVIR
VITAMINA A

QUALITÀ DELL'EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
ANO
ARTERIE
ARTERIE CORONARIE
BOCCA
BRONCHI E BRONCHIOLI
CAVO ORO-FARINGEO
CELLULE
CERVELLO
CISTIFELLEA E VIE BILIARI
CUORE
FEGATO E VIE BILIARI
INTESTINO
MUCOSA ORALE E LINGUA
MUCOSE
MUSCOLATURA LISCIA
MUSCOLI
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI EMUNTORI
ORGANI GUSTATIVI
ORGANI SESSUALI E RIPRODUTTIVI
PANCREAS
POLMONI
SANGUE
SENO - GHIANDOLE MAMMARIE
SISTEMA CIRCOLATORIO
SISTEMA IMMUNITARIO
SISTEMA NERVOSO AUTONOMO (NEUROVEGETATIVO)
SISTEMA NERVOSO CENTRALE
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TIROIDE
TUBO GASTRO-ENTERICO
VAGINA
VASI SANGUIGNI
VASI SANGUIGNI PERIFERICI
VIE RESPIRATORIE

PROPRIETÀ E INDICAZIONI:
ooKINFEZIONI (VIE RESPIRATORIE)
ooKIPERTENSIONE ARTERIOSA (IPOTENSIVO PERIFERICO)
ooKIPERTENSIONE ARTERIOSA (IPOTENSIVO)
ooKPARASSITI (VERMI ANIMALI DOMESTICI)
+++ANTIAGGREGANTE PIASTRINICO
+++ANTICOAGULANTE FIBRINOLITICO
+++ANTISETTICO
+++ANTITUMORALE [RITARDANTE LA PROLIFERAZIONE]
+++ATEROSCLEROSI E ARTERIOSCLEROSI
+++CANDIDOSI O MONILIASI
+++CHERATOLITICO
+++CORONAROPATIE
+++IMMUNODEFICIENZA SECONDARIA O INSUFFICIENZA IMMUNITARIA E MALATTIE AUTOIMMUNI
+++IMMUNOSTIMOLANTE IMMUNOMODULANTE
+++INFEZIONI (GASTROINTESTINALI)
+++MICOSI
+++PARASSITI INTERNI (VERMI - ASCARIDI)
+++PARASSITI INTERNI (VERMI - ELMINTIASI)
+++PARASSITI INTERNI (VERMI - NEMATODI)
+++PARASSITI INTERNI (VERMI - OSSIURI)
+++PARASSITI INTERNI (VERMI - TENIA E CESTOIDI)
+++STIMOLANTE CIRCOLAZIONE CEREBRALE
+++STIMOLANTE CIRCOLAZIONE SANGUE
+++TROMBOSI E OSTRUZIONE VASCOLARE
+++VESCICANTE [USO ESTERNO]
++ANTITUMORALE [CHEMIOTERAPICO-SIMILE]
++BRONCHIECTASIA
++BRONCHITE O AFFEZIONI BRONCHIALI
++CATARRO VIE RESPIRATORIE
++COLESTEROLO (IPERCOLESTEROLEMIA - IPERTRIGLICERIDEMIA - IPERLIPIDEMIA)
++CONDIMENTO O SPEZIA
++DERMATOSI
++DIABETE MELLITO
++DISSENTERIA AMEBICA
++ENFISEMA POLMONARE
++ESPETTORANTE FLUIDIFICANTE DEL CATARRO MUCOLITICO
++GLICEMIA (IPOGLICEMIZZANTE)
++IPOCLORIDRIA O IPOSECREZIONE GATRICA
++PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI
++SPASMOLITICO ANTISPASMODICO
++TUMORE MALIGNO o CANCRO
++VASODILATATORE CORONARICO
++VERRUCHE E CALLOSIT
+AFRODISIACO
+ANTIOSSIDANTE
+BALSAMICO RESPIRATORIO
+CARDIOTONICO O CARDIOCINETICO
+CARDIOVASCOLARE
+COLAGOGO
+COLERA
+COLERETICO
+CONSERVANTE NATURALE
+CONTUSIONI DISTORSIONI E STRAPPI MUSCOLARI
+DERMOPURIFICANTE DERMOPROTETTIVO
+DIARREA
+DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
+DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
+EMATOMA E ECCHIMOSI
+GOZZO O STRUMA
+IMPOTENZA SESSUALE
+INSUFFICIENZA EPATOBILIARE E INTOSSICAZIONE DEL FEGATO
+MALARIA E FEBBRI MALARICHE
+MASTITE E MASTALGIA
+PARASIMPATICOMIMETICO
+RUBEFACENTE
+SPASMI E DOLORI SPASMODICI DI VARIA NATURA
+SPASMOLITICO FIBRE MUSCOLARI LISCIE
+TABAGISMO
+TIROIDE (IPOTIROIDISMO)
+TIROIDE (NORMALIZZANTE ATTIVIT)
+TONICO GENERALE
+TUBERCOLOSI
+TUBERCOLOSI INTESTINALE
+VASODILATATORE PERIFERICO


ERBE ANTAGONISTE
GINKGO BILOBA

ERBE SINERGICHE
CIPOLLA

ESTRATTI:
  • Aglio Estratto Molle idroalcolico
    1 parte = 5 parti di droga[come antibatterico e antifungino pi potente dellolio essenziale] g 0.10-0.15 a dose
  • Aglio fresco
    3 spicchi al giorno
  • Aglio Estratto Secco nebulizzato
    350 mg per cps [lapporto giornaliero dovrebbe essere di circa 40 mg di allina] 1-2 cps 3 volte al giorno
  • Aglio Olio Essenziale
    g 0.02 a dose 2 o 3 volte al giorno
  • Aglio Estratto Fluido
    g 1 = XLVIII gtt XX-XXX gtt pi volte nelle 24 ore
  • Aglio Tintura Madre
    Preparata dai bulbi freschi tit.alcol.55 XL-L GTT 3 VOLTE AL GIORNO

  • Proprietà antitumorali per Allium sativum L.
    Articoli scientifici dal Dott. Nacci

    NOTE DI FITOTERAPIA
    Lolio essenziale usato come amebicida - antimicotico - antivirale - fluidificante sanguigno - espettorante - migliorante la microcircolazione. Tuttavia stato dimostrato che sono veramente attivi solo i bulbi daglio freschi schiacciati e alcune preparazioni a base di estratto in polvere contenente una quantit di allicina sufficiente.


    Pianta segnalata su

    MEDICINA TRADIZIONALE MEDITERRANEA

    ELEMENTI
    FUOCO

    QUALITÀ
    CALDA grado 4
    SECCA grado 4

    AZIONI
    AFRODISIACO
    ANTIPARASSITARIO VEGETALE
    DIURETICO
    DIURETICO ANTISETTICO ANTIPUTRIDO
    TOSSE
    EMMENAGOGO PER VIA ESTERNA
    ESPELLE L'UMIDIT
    VERMIFUGO

    ORGANOTROPISMO
    FEGATO
    STOMACO
    VIE RESPIRATORIE

    NOTE
    Agisce sulla Flemma condensata catarrale e Freddo-Umidit perversi, fluidificante, apre le ostruzioni. d'inverno si oppone al freddo, d'estate si oppone alla dispersione di calore gastrico a causa del Calore dell'aria. Controindicazioni: fegato troppo Caldo; tende a far formare un eccesso di Bile gialla e per di pi perversa (adusta, bruciacchiata); provoca mal di testa ai soggetti predisposti; da evitare in caso di asportazione della cistifellea.


    UTILE DA SAPERE
    AGLIO - CANCRO E AIDS
    L'azione anticancerosa sperimentata da Casparis con il succo fresco di A. prima o dopo il trapianto di tessuti cancerogeni - inibisce lo sviluppo del neoplasma specie se prolungata nel tempo e soprattutto usato come preventivo.
    Dati epidemiologici dimostrano che il rischio di cancro gastrico inversamente proporzionale al consumo di Aglio - tanto vero che questa patologia rara in Cina - dove viene fatto abbondante uso di Aglio nell'alimentazione. In uno studio pilota su 10 pazienti malati di AIDS - si visto che l'estratto di aglio ha i seguenti effetti: migliora la naturale attivit killer delle cellule - con effetti positivi sui disturbi associati all'AIDS - quali diarrea - herpes ai genitali - candidosi e pansinusiti con febbre ricorrente.

    Tratto da: Enrica Campanini 'Dizionario di fitoterapia e piante medicinali'. A.Y. Leung & S. Foster 'Enciclopedia delle piante medicinali'

    ANNOTAZIONI
    Il tipico odore di aglio eliminato dalle vie respiratorie dopo il consumo dovuto all'allicina che nei bulbi schiacciati diventa alliina per ossidazione e per reazioni enzimatiche.

    L'aglio pi digeribile se utilizzato insieme al Prezzemolo.

    Lolio si ottiene per distillazione in corrente di vapore dai bulbi macinati freschi. LAglio veniva coltivato in Medio Oriente gi 5000 anni fa. Gli Ebrei lo consumavano il venerd in previsione del sabato (dedicato a venere e agli incontri coniugali). Presso i Romani era consuetudine consumarne durante i banchetti orgiastici e Plinio lo raccomandava nel vino, pestato assieme al coriandolo fresco. Era vietato il consumo, invece, ai sacerdoti buddisti.


    BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

       

    ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE SERVIZIOBENESSERE NO-PROFIT

    Allium sativum



    Treccia d'Aglio

    Allium neapolitanum

    Allium ursinum


    Foto e Immagini
    di AGLIO su