© I contenuti di questa pagina (escluse le immagini di pubblico dominio o concesse da terzi) sono di proprietà esclusiva dell'autore Alberto Tucci. Ne è vietata la copia, la riproduzione e l'utilizzo anche parziale in ogni forma.


rev. 18-07-2014

ARANCIO DOLCE
Citrus sinensis (L.) Osbeck



CLASSIFICAZIONE

Dominio: Eukaryota (Con cellule dotate di nucleo)
Regno: Plantae
Sottoregno: Tracheobionta (Piante vascolari)
Superdivisione: Spermatophyta (Piante con semi)
Divisione: Angiospermae o Magnoliophyta (Piante con fiori)
Classe: Magnoliopsida (Dicotiledoni)
Sottoclasse: Rosidae
Ordine: Sapindales
Famiglia: Rutaceae
Varietà: dulcis

NOMI POPOLARI E INTERNAZIONALI
Orange, Orange douce, Sweet orange, Valencia orange, Oranger, Oranger doux, Birtukan, Apfelsine, Jeruk manis, Laranja doce

SINONIMI DEL NOME BOTANICO
Citrus aurantium var. dulcis Pers., Citrus Aurantium sinensis Gallesio e var. Sanguinea, Citrus aurantium Risso

DESCRIZIONE BOTANICA
ALBERO PICCOLO QUASI PRIVO DI SPINE

FIORITURA
da Aprile a Ottobre

COLORI NEI FIORI (perlopiù petali e corolla)
________ BIANCO


PERIODO BALSAMICO
Luglio e Dicembre

DROGA UTILIZZATA
EPICARPO O SCORZA DEL FRUTTO MATURO O IMMATURO

TOSSICITÀ
NESSUNA

CONTROINDICAZIONI
NESSUNA CONTROINDICAZIONE ALLE DOSI TERAPEUTICHE NORMALI ECCETTO IPERSENSIBILITA┤ INDIVIDUALE. SCONSIGLIATO L┤USO COME SOLARE.

AVVERTENZE
ASSOLUTAMENTE SCONSIGLIATO L┤IMPIEGO TERAPEUTICO COME DIMAGRANTE IN SOGGETTI IPERTESI - CARDIOPATICI E OBESI.

INTERAZIONI O INCOMPATIBILITÀ
EFEDRINA
FARMACI ANTINFIAMMATORI NON STEROIDEI (FANS)
ORMONI TIROIDEI

QUALITÀ DELL'EFFICACIA TERAPEUTICA
DIPENDENTE DALLE SPECIFICHE E DALLE FORME TERAPEUTICHE

ORGANI INTERESSATI DALL'AZIONE FITOTERAPICA
INTESTINO
ORGANI DIGESTIVI
ORGANI E-O TESSUTI DI VARI DISTRETTI CORPOREI
ORGANI GUSTATIVI
PANCREAS
STOMACO
TESSUTO CUTANEO
TUBO GASTRO-ENTERICO
VASI SANGUIGNI CAPILLARI

PROPRIETÀ E INDICAZIONI:
+++COSMETICO
+++DIABETE MELLITO
+++FRAGILIT└ CAPILLARE (APP.CIRCOLATORIO)
+++GLICEMIA (IPOGLICEMIZZANTE)
+++VASOPROTETTORE CAPILLAROTROFO
++AROMATIZZANTE
++CARMINATIVO - ANTIFERMENTATIVO
++DIGESTIVO EUPEPTICO STOMACHICO
++DISPEPSIA O CATTIVA DIGESTIONE
++INAPPETENZA E ANORESSIA
++METEORISMO FLATULENZA E FERMENTAZIONI INTESTINALI
++SPASMI E DOLORI SPASMODICI DI VARIA NATURA
++SPASMOLITICO ANTISPASMODICO
+EDULCORANTE O DOLCIFICANTE


ERBE SINERGICHE
BERGAMOTTO

Proprietà antitumorali per Citrus sinensis (L.) Osbeck
Articoli scientifici dal Dott. Nacci

NOTE DI FITOTERAPIA
Per i dolori spasmodici si usano i fiori in infusione. Le scorze possono essere impiegate senza problemi a scopo digestivo. Invece le amine simpatico-mimetiche contenute nell┤estratto secco risultano cardiotossiche.
Da ricerche effettuate gli oligoelementi presenti nell┤Arancio e nel Limone permetterebbero di abbassare l┤uricemia senza modificare la diuresi. Il limonene Ŕ detergente anticancerogeno e l'esperidina un protettore dei capillari
(F.Firenzuoli-Fitoterapia-Masson).


Pianta segnalata su



  PIANTA MELLIFERA

CARATTERISTICHE DEL MIELE
Miele monoflora da quasi incolore a giallo paglierino allo stato liquido; da bianco, a volte perlaceo, a beige chiaro allo stato cristallizzato. Odore caratteristico, florale, fragrante, fresco, ricorda i fiori di zagara; con il tempo si sviluppa un odore meno fresco e florale, pi¨ fruttato, simile a quello della marmellata di arancio. Sapore caratteristico, corrispondente alla descrizione olfattiva.
[Di: Marco Accorti, Roberto Colombo, Gian Luigi Marcazzan, Livia Persano Oddo, Maria Lucia Piana, Maria Gioia Piazza, Patrizio Pulcini, Anna Gloria Sabatini]
Tratto da: api.entecra.it - Consiglio per la ricerca e sperimentazione in agricoltura

Polline monoflora abbondante di colore marrone.

UTILE DA SAPERE
PIANTE CON FUROCUMARINE
Le sostanze furocumariniche, note anche come psoraleni, sono caratterizzate da un'azione fotosensibilizzante per la quale determinano eritema, abbronzamento o pigmentazione cutanea dopo l'esposizione ai raggi solari. Per questo sono utili in terapia. Se usate con luce ultravioletta a bassa frequenza, sono efficaci nel trattamento di psoriasi, vitiligo e micosi fungine. Pare che possano indurre il cancro della pelle ma le opinioni del mondo scientifico non sono concordi. Di sicuro le furocumarine possono portare a un alterazione del DNA cellulare, pertanto Ŕ bene non esporsi alla luce solare dopo essere venuti in contatto o aver usato sulla cute estratti delle piante contenenti questi principi attivi. + assolutamente sconsigliato l'uso cosmetico e abbronzante di essenze di agrumi, Lime e Bergamotto, che, nel migliore dei casi, possono provocare facilmente ustioni gravi della pelle (pare che l'olio di Arancio dolce, invece, non abbia attivitÓ fototossica). Altre piante ad azione fototossica sono: Appio, Spondilio, Ruta, Sedano selvatico, Iperico (vedere i riferimenti bibliografici).
Tratto da: Benigni-Capra-Cattorini "Piante medicinali - Chimica Farmacologia e Terapia"; A.Y. Leung & S. Foster "Enciclopedia delle piante medicinali"

ANNOTAZIONI
Possiede proprietÓ ed usi analoghi a quelli dell┤Arancio amaro. L┤olio essenziale ricavato dalla spremitura o dalla distillazione dell┤epicarpo viene chiamato semplicemente "olio di arancio dolce". L┤essenza di ┤Neroli┤ Ŕ estratta dai fiori dell'Arancio amaro - mentre il ┤Petit-grain┤ Ŕ data dai frutti piccoli e dalle foglie e rametti asportati con la potatura. Con il frutto si preparano canditi - mentre la polpa serve a confezionare marmellate.


BIBLIOGRAFIA E ARTICOLI SCIENTIFICI SUL WEB

   

ISCRIVITI ALL'ASSOCIAZIONE SERVIZIOBENESSERE NO-PROFIT



Autore: A.Tucci

Autore: A.Tucci








Foto e Immagini
di ARANCIO DOLCE su